Ivan Iori

1935677_100758846612535_1751993_n

La mia storia nel mondo della danza e dello spettacolo ha inizio nel secolo scorso, più precisamente nel  1974.

Tutti ballavano il liscio, io, invece di andare a scuola di ballo, ho pensato di aprirne una tutta per me.

Nel breve lasso di tempo di un mese, la scuola si è sviluppata al punto che ho dovuto smettere di fare l’allievo e inventarmi il ruolo di Organizzatore.

Correva l’anno 1974, in un quartiere di Reggio Emilia, muovevo i primi “passi” in una scuola di Ballo Liscio.

Nel 1975 iniziavo ad organizzare feste da ballo per promuovere la scuola che avevo fondato.

Nel 1977 prima evoluzione. Dal ballo liscio sono passato al Boogie Woogie  e Rock’n’Rool.

Dal 1977 al 1981 partecipato a 50-60 spettacoli l’anno.

1980/81  Campioni Italiani sia di Boogie W. che di Rock’n’Rool.

Nel 1981 grazie alla proposta di tre insegnanti (una di danza Afro, una di danza Jazz e una di danza Classica) fondai una Scuola di Danza e ricoprii il ruolo di direttore.

Nell’arco di alcuni anni, la Scuola raggiunse traguardi considerevoli, aggiungemmo man mano le discipline del momento. dalla Salsa al Tango Argentino, dallo Stile Internazionale al Flamenco,

dall’Aerobica allo Step.

Nel1984 è stata aperta la nuova sede, con spazi più ampi e tre nuove sale. Iniziammo ad organizzare Stages, Concorsi e ospitare maestri e ballerini.

Si organizzavano i primi corsi per professionisti di Danza Classica con docenti di fama internazionale.

Negli anni 90 la Compagnia Aterballetto, spesso nostra ospite al mattino per le loro lezioni. Grandi Stelle sono passate dalla nostra scuola dalla Terabust alla Celentano, da Amedeo Amodio a Molin.

In quegli anni conobbi Arturo Cannistrà (allora ballerino) ora responsabile dei progetti speciali Aterballetto e responsabile Artistico di FNASD.

La Scuola ha continuato a crescere, per diversi anni, raggiungendo un numero considerevole di allievi e 23 insegnanti.

Nell’aprile del 1997, ho chiuso questa splendida esperienza. Ho voltato pagina.

 

Nel settembre 1997, Giovanni Ottolini allora Direttore settore Danza del Teatro Municipale di Reggio Emilia, mi volle come collaboratore, con il compito di coordinare e sviluppare le sinergie con le Scuole di Danza del territorio.

Contemporaneamente svolgevo lo stesso compito anche con la Compagnia Aterballetto.

Organizzai , con la direzione Artistica di Arturo Cannistrà diversi eventi ,coinvolgendo le Scuole di danza Reggiane e non solo (Cirque de la Dance, Defile di Danza per le Vie e Piazze della Città)

 

Nel 2001 Rosanna Pasi , che avevo conosciuto anni prima, in Aterballetto, mi ha invitato all’Aquila per un incontro Nazionale di Scuole di Danza con l’intento di costituire una Federazione Nazionale Scuole di Danza. Questa nacque il 30 giugno, con la presidenza della  Pasi stessa. E’ iniziata la mia collaborazione con la FNASD.

 

Nel 2003 sono stato “ambasciatore FNASD” a Cuba per visionare una giovane compagnia, che poi ha debuttato in Romagna ospite della Federazione.

 

Dal 2002 al 2004 collaborazione con la I.D.A. (International Dance Association),  coordinatore delle Scuole di Danza nei  Convegni Nazionali sul Managment specifico per le  Scuole di Danza e docente.

 

Nel 2008, inizia la collaborazione con Giovanni Ottolini, continua anche quando nel giugno assume la Direzione Generale della Fondazione Nazionale della Danza “ATERBALLETTO”.

Collaborazione organizzativa sempre nell’ambito delle Scuole di Danza e sotto la Responsabilità artistica di Arturo Cannistrà.

Tale collaborazione prosegue fino ad oggi.

 

Dal 2012 al 2014 con l’istituzione dell’ATBCARDSCHOOL , abbiamo invitato  Scuole di tutta Italia a conoscere la “Fonderia 39 “sede di Aterballetto, organizzando appuntamenti performativi.

Senza dimenticare i continui contatti con le Scuole di Danza del territorio  per iniziative specifiche.


Nel 2014 sono stato responsabile del coordinamento e organizzazione del progetto “Leggere per ballare – La Mela” presso la “Fonderia” di Reggio Emilia, sede della Fondazione Nazionale della danza – Aterballetto.

 

Nel 2015 sono stato responsabile del coordinamento e organizzazione del progetto “Leggere per ballare – Vittime del Silenzio” presso il Teatro Luciano Pavarotti di Modena

 

Nel 2016 ho organizzato il 2° Meeting di Boogie Woogie e Rock’n’roll presso il RE Club di Reggio Emilia con la partecipazione di scuole di ballo provenienti da Parma Modena, Piacenza, Bologna e Reggio Emilia.

 

Ivan Iori

 

ivaniori@teletu.it