Spettacoli

Giovani ... tra le note banner.png

Chi è di scena?

Scoprilo al nostro “Aperitivo culturale”

“Giovani … tra le note”

Questo nostro evento, un concerto, si propone di coniugare l’esibizione di alcuni giovani e talentuosi musicisti e una cantante, con un momento di aggregazione conviviale, l’aperitivo appunto.

Dinanzi ad un pubblico attento e caloroso , in una cornice accogliente, che ci ospita per la seconda volta, il Catomes tôt, sosterremo l’arte e daremo visibilità e risalto, in questo caso, a promettenti  virtuosi della musica e del canto.

Nel contempo, cercheremo di perseguire un altro punto cardine della nostra mission, ossia offrire ai tutti coloro che assistano e partecipino ai nostri eventi, un’occasione di ampliare la loro  rete di conoscenze e di relazioni, sempre arricchenti dal punto di vista culturale.

Si esibiranno per noi, tre giovani musiciste, la violinista Camilla Catellani, la chitarrista Irene Fontanesi e l’arpista Petra Gambarelli che suoneranno brani tratti dal repertorio di musica classica, mentre i Kealthies, un quartetto, con la “frontgirl” Kim Gianesini al sax, Paolo Sani alla chitarra, Stefano Sani al basso, Giacomo Sani alla batteria, ci condurranno nel mondo del jazz, quindi ascolteremo la cantante pop Chiara Bonfrisco accompagnata dal chitarrista Max Bonfrisco.

Tutti rigorosamente tra i 16 e i 19 anni!

Durante il concerto, inoltre, ci faremo raccontare dai protagonisti come è nata la loro passione, come l’hanno coltivata, quali difficoltà hanno incontrato, come conciliano i loro percorsi scolastici con l’impegnativa preparazione per ottenere i loro meravigliosi risultati artistici e quali prospettive vedono nel loro futuro.

L’appuntamento è  per  Domenica 30 Aprile presso il Catomes tôt, in via Panciroli 12, con inizio alle ore 18,30.

Al termine dell’evento sarà possibile dialogare con gli artisti e gli organizzatori.

L’ingresso ha un costo di 3 € per i tesserati Paideia.RE e di 8 € per i non tesserati. Per chi non fosse interessato a entrare a far parte dell’associazione, il biglietto avrà un costo di 5 €. Sarà anche possibile acquistare un buono per consumare un aperitivo, a cura di Hortus srl, al costo di 6 €.

Per informazioni e prenotazione contattare i seguenti numeri: 333 3039813 / 349 3342778 o inviare una mail a: paideia.re@gmail.com

Programma dì sala

Marcel Granjany

Colorado trail

Pearl Chertok
Ten past two (primo movimento dalla suite Around the clock)

Johann Pachelbel
Canone in re maggiore

Heitor Villa-Lobos
Preludio n. 3

Anton Diabelli
Périgourdin da Six airs favourites

Verranno eseguiti da:
Camilla Catellani, violino
Irene Fontanesi, chitarra
Petra Gambarelli, arpa

Duke Ellington
Take the “A” Train

Herbie Hancock
Cantaloupe Island

Chick Corea
Spain

Wayne Shorter
Footprints

Verranno eseguiti da:

I “Kealthies”
Kim Gianesini, sax contralto
Paolo Sani, chitarra
Stefano Sani, basso
Giacomo Sani, batteria

Steve Winwood
Can’t find my way home

Anouk
Sacrifice

SIA
Chandelier

LP
Lost on you

Verranno eseguiti da:

Chiara Bonfrisco, voce
Max Bonfrisco, chitarra

Conosciamo meglio i nostri ospiti

Chiara Bonfrisco

chiara
E’ nata a Reggio Emilia il 19 marzo 1999, frequenta la 4° A del Liceo Artistico indirizzo grafico dell “I.T.G. Blaise Pascal” di Reggio Emilia.Dal 2006 al 2009 ha frequentato i corsi di propedeutica, orchestra, violino e percussioni presso l’”Istituto Musicale Superiore Achille Peri” di Reggio Emilia. Nel 2007 ha frequentato il corso di Canto Corale della scuola “Matilde di Canossa” di Reggio Emilia. Nel 2012 ha frequentato un corso di Canto Moderno e un corso di Chitarra Elettrica presso la scuola “Sandro Pertini” di Reggio Emilia e un corso di Cinema presso la scuola media “A.S. Aosta” di Reggio Emilia alla fine del quale ha partecipato alla produzione del filmato vincitore del Giffoni Film Festival 2013.
Ha fatto parte del cast dei musical:  “OZ, un regno quasi musical” con regia di Daniele Paganelli e coreografie di Mario Coccetti, “A Chorus Line” (in ruolo di Richie Walters), regia di  Daniele Paganelli e coreografie di Salvatore Loritto, del musical “Mary P.” (nel ruolo di Jane Banks con la regia di Mirella Gazzotti e coreografie di Salvatore Loritto,“Gli Addams” (nel ruolo di Mercoledì), con la regia di Mirella Gazzotti e le coreografie di Salvatore Loritto,  con la compagnia di Musical “Let’s Dance”, di Reggio Emilia.
Nel biennio 2013-2014 ha partecipato all’audizione e selezione per una data dello spettacolo “Spring Awakening” al teatro Duse di Bologna; al viaggio-stage della durata di un  mese per l’allestimento del Musical “District XI: Believe in Me” e all’incisione dell’omonimo album presso Forthwhort (Texas) grazie all’associazione “Kids Who Care”. Nel 2014 partecipa alle selezioni e alla semifinale del concorso canoro “San Jorio” diretto da Bungaro, ad Asti.
Nel 2015 partecipa alle fasi iniziali, semifinali e finali del concorso nazionale canoro (sezione Musical) “Videofestival live, XIX edizione”, con Mara Maionchi, Silvia Mezzanotte, Martha Rossi e Alessandro Porcella.Nel 2016 ha partecipato allo stage di musical a numero chiuso “MTS Meeting”,presso “MTS. Musical the School!”, Milano, ottenendo la menzione per il canto da parte di Alex Mastromarino (migliore attore protagonista agli “Italian Musical Awards 2016”).  Ha anche partecipato agli stages di musical “Apulia Musical 2016” e “Verona Danza 2016”, con Manuel Frattini, Silvia Di Stefano, Lena Biolcati, Andrea Verzicco, Stefano Bontempi e Sara Buratti con conseguimento di due borse di studio.  Ha anche superato all’audizione per stipulare un contratto con la casa discografica “Rosso al Tramonto” e l’audizione per partecipare al cast del “Matilda, il musical” , attualmente in allestimento.
Studia danza dall’età di 10 anni presso la scuola di danza Eidos di Reggio  Emilia, partecipando a svariati spettacoli  e ha partecipato a numerosi stage di danza classica e contemporanea con coreografi e maestri di fama internazionale.Sta frequentando il corso di canto moderno  presso la  “Music Accademy” di Reggio Emilia. Mostra grande interesse per la fotografia,  l’Arte, il disegno, la pittura, il cinema e le mostre.  Ha l’aspirazione a diventare una Performer di Musical.
Max Bonfrisco
Massimiliano Bonfrisco (in arte Max Bonfry) ha iniziato a prendere lezioni di chitarra nel febbraio 2002; pochi mesi dopo ha cominciato a suonare dal vivo, nel suo curriculum annovera oltre 1000 concerti in  Italia e all’estero.
Nel 2006: ha conseguito il diploma presso Accademia Musica Moderna. Dal 2011 frequenta corsi di aggiornamento da Massimo Varini e possiede l’abilitazione per l’insegnamento dei manuali didattici. Dal 2007 al 2009 ha insegnato c/o il Modern Music Institute di Reggio Emilia. Dal 2008 ad oggi insegna c/o la scuola Filarmonica Città del Tricolore di Reggio Emilia ed da lezioni private di chitarra.  Dal 2007 collabora con Roberto Fontanot (LxA – EKO), creando i modelli di chitarra signature “MB1 – MB2 – MB3 5th”. Dal 2007 collabora con Steve Tommasi (Essetipicks), creando il primo plettro della seria signature “Max Bonfry model”. Dal 2012 collabora con EKO Guitars. Dal 2016 collabora con AudioDesign PRO.
Ha lavorato come tecnico del suono nel 2008 nel concerto di Steve Vai “Alien Guitar Secrets” TempoRock (RE); nel 2009 Steve Smith “Clinic Drum” Teatro Piccolo Orologio (RE) e nel 2010 Jojo Majer “Clinic Drum” Teatro Piccolo Orologio (RE).
Nel 2012 esce il primo singolo “On the road”, disponibile in tutte le piattaforme digitali. Nel 2013 esce il disco “My Experience”, disponibile in tutte le piattaforme digitali. Nel 2015 esce il singolo “Choice”.  Collabora con Federica Prati per il suo singolo “Finding you”, con Vincenzo De Maria “Ma Però”. Ha collaborato nella realizzazione del cortometraggio. Ha suonato nelle band: Bandarabà (heavy blues), Kings of Desire (Toto tribute), mCm Unplugged (acoustic), Luca Anceschi (acoustic/band), Jukebox all’Idrogeno (cover 360°), ShredFolks (acoustic).

max bonfrisco

 

Camilla Catellani

camilla due

E’ nata a Reggio Emilia il 22 novembre 2001 e frequenta la seconda A del Liceo Classico “Ludovico Ariosto”. Inizia a frequentare l’Istituto Superiore di Studi Musicali “Achille Peri” all’età di otto anni e intraprende lo studio del violino all’età di nove anni. Fa parte dell’orchestra dell’Istituto e ha partecipato al concerto del 7 Gennaio presso il Teatro “Romolo Valli” , negli anni 2013, 2014 e 2015.
Ha frequentato corsi di danza e attualmente per hobby gioca a  tennis.
Irene Fontanesi
irene
Nasce a Reggio Emilia il 31 agosto 2001. Frequenta il secondo anno del liceo classico “Ludovico Ariosto” e, oltre all’interesse per musica, è appassionata di pallavolo, sport che pratica assiduamente nel ruolo di schiacciatrice.                                                                                                   
All’età di 7 anni inizia a frequentare l’istituto Superiore di Studi Musicali “Achille Peri” e l’anno successivo comincia lo studio della chitarra classica. Sotto la guida del maestro Claudio Piastra, un musicista che ammira molto perché oltre al talento musicale ha una grande capacità di relazionarsi con lo studente, sta imparando non solo le tecniche esecutive ma anche la difficile arte di trasmettere emozioni attraverso la musica. Irene pensa  che la musica sia soprattutto uno strumento di socializzazione e di espressione creativa, infatti tra un impegno e l’altro si trova con un gruppo di amiche che con flauto, violoncello, organo e chitarra, spaziano da Vivaldi a brani di musica contemporanea  e popolare.                         
Si è esibita in pubblico con “l’Ensamble di chitarre” dell’istituto Peri,  individualmente ha suonato per la manifestazione cittadina “Reggio Narra” e d ha partecipato a varie manifestazioni in cui si è esibita insieme a giovani talenti della musica reggiana.
 Petra Gambarelli
IMG-20170313-WA0000
E’  nata in provincia di Reggio Emilia il 15 settembre 2001 .All’età di sei anni inizia privatamente lo studio dell’arpa con Alessandra Ziveri e Martina Hartman. Nel 2011 entra al Conservatorio “A. Boito” di Parma,  sotto la guida di Emanuela Degli Esposti. A sette anni inizia a suonare dinanzi ad un  pubblico, nel 2008 si esibisce in Ensemble d’Arpe in mondovisione su Rai 1 nella trasmissione “Zecchino d’oro”, fa parte dell’Orchestra d’Arpe “ Leonardo Primavera” del Conservatorio di Parma, diretta da Emanuela Degli Esposti, e ha suonato con il quartetto d’arpe “Milleni-um”. Partecipa, come giovanissima allieva effettiva, alle Master Class for Har,p tenute da Jeuan Jones, Jekaterina Suvorova, Melinda Felletar, Vincenzo Zitello e Lincoln Almada.Nel 2013 vince il primo premio alla III edizione del Concorso di Bellagio e nel 2014 il primo premio assoluto al Concorso Nazionale “…E lucevan le stelle” del circolo culturale Parma Lirica. Frequenta il secondo anno del Liceo Classico “Ludovico Ariosto” di Reggio Emilia e coltiva la passione per la danza classica.
I Kealthies
kealthies 
I Kealthies, giovanissimo quartetto jazz, nella loro pagina Facebook si presentano come   “3 fratelli + una tipa a caso = si suona solo jazz (o Giezz per gli amici) “, frase divertente e quantomai azzeccata per giovani che manifestano la loro passione definendo il jazz come “loro amatissimo genere musicale” o ancor di  più “il Re dei generi musicali”.
I tre fratelli sono Paolo Sani alla chitarra, Stefano Sani al basso, Giacomo Sani alla batteria e la “tipa a caso”, che a nostro avviso proprio a caso non sembra, anzi da proprio l’impressione di essere nella sua naturale collocazione, è Kim Gianesini al sax contralto.
Kim Gianesini è nata ad Imperia il 23 ottobre 1999,  frequenta la quarta E del Liceo Scientifico Spallanzani. All’età di 4 anni si trasferisce con la famiglia a Reggio Emilia e lei stessa dice che di questa città ha sempre apprezzato le vaste opportunità che offriva.comincia a suonare il saxofono contralto all’età di 11 anni frequentando l’ Indirizzo Musicale della sua scuola media Marco Emilio Lepido, grazie al quale ha l’opportunità di suonare in numerosi concerti a Reggio Emilia e in giro per la regione. All’inizio delle superiori, si iscrive al Professional Music Institute, che frequenta ancor oggi, dove viene introdotta allo studio del jazz, dello swing e del funky, comincia anche lo studio dell’improvvisazione con il suo mitico maestro Chicco Montisano.Grazie a questi studi ha l’opportunità di suonare nella Big Band della scuola e in altre formazioni, che spaziano dal duo all’orchestra al completo.Oggi continua lo studio dell’improvvisazione al PMI, porta avanti collaborazioni con diverse band e ha un ruolo fisso nel quartetto jazz dei Kealthies, dove si cimenta nell’eclettico mondo del jazz.  Nonostante un periodo di crisi con lo strumento in prima superiore, a causa del primo impatto con il nuovo segmento scolastica, la musica è sempre stata una sua costante, a cui ha sempre dedicato molto tempo e impegno, conciliandola in maniera soddisfacente con i suoi studi e considerandola  tra gli altri pochi interessi che ha, quali il pattinaggio, la lettura e i tempo trascorso con gli amici.
Paolo, Stefano e Giacomo Sani  hanno sempre suonato sin da piccoli, iniziano i corsi di strumento, rispettivamente chitarra, basso e batteria, alla Scuola Musicale Santa Cecilia. Dal primo anno insieme suonano al saggio accompagnando dei  cantanti e in trio. Quindi frequentano per un anno il corso di Improvvisazione Jazz, nella stessa scuola. Nel frattempo hanno l’occasione di suonare in due musical  con la scuola media “Pertini” e con l’Oratorio di San Pellegrino. In un paio di anni, sempre in formazione stabile come trio, hanno spaziato tra vari generi, rockabilly, country, funky, pop e jazz e continuano la loro formazione in questi generi musicali sia come solisti, frequentando anche il Professional Music Institute, scuola di musica specializzata nei generi citati, sia in formazione, tra cui quella dei Kealthies.  I tre ragazzi sono tutti liceali: Giacomo  il più  giovane frequenta la 2° C del Liceo Scientifico “Aldo Moro”, Stefano frequenta la 3° A del Liceo Scientifico “Spallanzani” e Paolo frequenta la 5°A del Liceo Scientifico “Spallanzani”, conciliando con profitto studio e impegni musicali.